Vulnerability assessment: la valutazione del rischio di accesso abusivo

Il vulnerability assessment è una delle pratiche alla base della sicurezza informatica e che rappresenta il passo successivo, e imprescindibile, alla messa in produzione di una struttura. In fase di progettazione, infatti, si pone grande attenzione a cosa proteggere e come, ma il risultato che si prevede sulla carta non passa automaticamente sulla carta: conflitti tra dispositivi, aggiornamenti o mancati aggiornamenti di pezzi del software, scoperte di nuove vulnerabilità sono solo alcuni dei fattori che possono rendere immediatamente obsoleto un sistema di protezione.

Vulnerability assessment

Vulnerability assessment? Contattaci per un consulto.

Vulnerability assessment: una misura imprescindibile per evitare intrusioni.

Vulnerability Assessment: una pratica in continua evoluzione

Di conseguenza, bisogna sempre ricordare che l’implementazione di un buon piano di sicurezza non giunge mai alla fine. Servono aggiornamenti e manutenzione continua e costante per tenere tutto al massimo livello di efficienza perché se è vero che ci sono campagne di cybercrimine basate su vecchie vulnerabilità, è anche vero che appena vengono scoperti nuovi modi per eludere le difese aziendali, questi vengono subito messi in pratica dai gruppi criminali più attenti.

La frase “siamo al sicuro da quasi tutto”, quindi, in realtà è sempre da intendersi come “siamo aperti a degli attacchi” perché i criminali non agiscono alla cieca, ma fanno leva sempre sulle mancanze che è più probabile trovare ancora esistenti.

La pratica di vulnerability assessment serve per mitigare questo rischio, attraverso una opportuna valutazione.

Il software ci dà una grande mano

Il processo di vulnerability assessment si basa principalmente sull’utilizzo di suite software che, uniti alle skill umane, analizzano e valutano tutti gli elementi del dispositivo o della rete da verificare. Ricorrere a dei programmi in grado di compiere in maniera autonoma moltissime operazioni è ormai diventato indispensabile perché il numero dei controlli da effettuare è elevatissimo e la complessità delle reti continua a crescere, moltiplicando le connessioni da controllare. Il team che si occupa di portare avanti l’azione deve essere molto preparato sia in temi di sicurezza di rete, sia in ambito networking perché i due campi sono strettamente collegati.

Cosa bisogna controllare con un Vulnerability Assessment?

Praticamente tutta la infrastruttura informatica esposta all’esterno viene presa di mira durante un Vulnerability Assessment. Si parte con le web application, per arrivare ai sistemi di autorizzazione, passando per interfacce web, database, VPN, porte aperte, SSID esposti e così via. Al termine, viene redatto un rapporto molto completo in cui vengono evidenziate tutte le criticità riscontrate e, quando possibile, suggerite le azioni da intraprendere per rimediare alla situazione.

Spesso il report viene redatto in doppia copia, seguendo parametri diversi. Il primo report è indirizzato al reparto che gestisce l’infrastruttura IT e di sicurezza, concentrando il discorso sui rimedi tecnici da mettere in pratica. Il secondo report è solitamente indirizzato ai manager dell’azienda e riferisce con temi più discorsivi e meno tecnici qual è lo stato complessivo della zona testata e quali potrebbero essere le conseguenze di un mancato rimedio.

Sottoporre la propria infrastruttura a regolari Vulnerability Assessment permette di rafforzarla contro le tecniche di infrazioni sempre in evoluzione che vengono applicate dai pirati, di chiudere falle scoperte di recente nei software usati e complicare la vita a chiunque volesse attaccare una rete aziendale a tal punto da farlo desistere.

Parlaci dei tuoi progetti di Vulnerability assessment

Valuta il rischio di incidente informatica con il nostro servizio di vulnerability assessment

Il Vulnerability Assessment è una pratica indispensabile per tenere la propria infrastruttura di sicurezza informatica aggiornata e al passo con le tecniche usate dei criminali. Svolto a intervalli regolari, mette al sicuro l’azienda dall’obsolescenza del software e dalle problematiche che sorgono con l’espansione delle procedure e del parco digitale. Secondo il GDPR è uno dei requisiti immancabili alle buone pratiche di sicurezza informatica aziendale.

Contattaci usando il modulo qui a fianco oppure facci una telefonata in ufficio.

    Audit di sicurezza informatica

    I rischi associati alla sicurezza informatica crescono ogni giorno e con loro la consapevolezza che per prevenirli e affrontarli bisogna affidarsi a dei professionisti del settore che sappiano come affrontare audit di sicurezza informatica, individuare i problemi e gestirli, proteggendo le aziende e gli utenti dal punto di vista della cyber security. Conoscere le evoluzioni del rischio informatico è fondamentale per chi svolge l’audit per capire se l’utente o l’organizzazione stanno utilizzando gli strumenti adatti per proteggersi da tali pericoli.

    leggi altro
    Disaster Recovery: prepararsi al peggio per reagire al meglio

    Ogni azienda ha bisogno di un piano di disaster recovery. Per quanto questo possa essere articolato su più piani, quello del fronte informatico deve sempre essere centrale perché l’infrastruttura IT serve per coordinare e tenere sotto controllo tutte le operazioni produttive e di business. Per fortuna, grazie al cloud è oggi relativamente semplice creare infrastrutture che possono tornare operative in pochi minuti e fornire una solida base al recupero della piena operatività.

    leggi altro
    Vulnerability assessment: una misura imprescindibile per evitare intrusioni.

    Il Vulnerability Assessment è una pratica indispensabile per tenere la propria infrastruttura di sicurezza informatica aggiornata e al passo con le tecniche usate dei criminali. Svolto a intervalli regolari, mette al sicuro l’azienda dall’obsolescenza del software e dalle problematiche che sorgono con l’espansione delle procedure e del parco digitale. Secondo il GDPR è uno dei requisiti immancabili alle buone pratiche di sicurezza informatica aziendale.

    leggi altro
    Penetration Testing: un indispensabile mix di competenze tecniche e umane

    Il penetration testing, anche conosciuto come Pen-Test, è una delle operazioni più complesse nell’ambito della sicurezza informatica e riveste un ruolo assolutamente centrale nell’ottenere un livello di copertura sufficiente a scongiurare la maggior parte degli attacchi.

    leggi altro
    Ethical hacking: guardare alle difese con gli occhi di un criminale per renderle più sicure.

    Il mondo della sicurezza informatica si divide in attaccanti e difensori, ma questo non significa che i buoni stiano tutti da una parte e i cattivi dall’altra. Le aziende moderne hanno tutte bisogno di una infrastruttura di difesa informatica se vogliono evitare di restare in balia dei criminali, ma costruirne una che davvero riesca a tenere fuori i malintenzionati non è per niente facile.

    leggi altro

    Vuoi maggiori informazioni su di noi o sui nostri servizi?